Apr 19, 2009 - Architettura, Misteri    7 Comments

Patere e barbacani di Venezia

391962761_e1214f8990.jpgimagesCA8UPBFC.jpg Un consiglio che vorrei offrire a tutti: girate per Venezia con gli occhi alzati, guardate in alto ed avrete delle sorprese bellissime ed affascinanti. Innanzi tutto potrete vedere, a decorazione delle facciate delle case, le patare,  che sono delle formelle di marmo o di pietra d’Istria particolarmente diffuse sulle facciate delle case a Venezia. Se ne può ammirare una bellissima, bizantina, in Corte Amadi ( a Cannaregio), e tante altre distribuite in tutta la città.

A queste si aggiungono le lapidi marmoree, alcune delle quali lapidi funerarie come quella in Campo S. Maria Formosa dedicata ad una coppia di antichi romani residenti nelle isole.
imagesCAAH6SYA.jpgimagesCA86XVP9.jpgAltre, come quelle sulle pareti del Palazzo Ducale, all’ingresso della porta del frumentopalazzoducale.jpg
ammoniscono i pubblici amministratori a non approfittarsi del proprio ruolo per far denaro.

imagesCABCGPY4.jpgUn’altra, molto particolare si trova tra il Sotoportego del vagon e Cà Falieri ai SS. Apostoli, ed in questa lapide vengono indicati imagesCANSANUL.jpgi luoghi dove si puà vendere il pane: si tratta di un leone in moleca (cioè in tondo).

A questi si aggiungono archi per lo più gotici, di squisita fattura ed eleganza, risalenti al 500 circa; uno dei più belli si trova in Calle del Paradiso.250px-Venice_-_Arc_on_the_Ponte_de_Paradiso.jpg

Una struttura architettonica tipica di Venezia sono i barbacani,  consistenti in travature emergenti di legno o di pietra, che sorreggono al livello del primo piano la sporgenza di un edificio rispetto alla calle o il campo sottostante. Così partendo dal primo piano, anche quelli superiori dispongono di una maggiore superficie rispetto al piano terra.

Tutto era regolamentato dalla Repubblica di Venezia, che in questo modo intendeva creare una maggiore viabilità e una maggiore protezione  dei  pedoni e delle attività commerciali, o magazzini che stavano al piano terra, non solo, ma era garantita maggior luminosità e salubrità specie in quelle calli molto anguste.barbacani1.jpg

salva con scritta.jpgAllo scopo venne creato un barbacane campione nella Calle della Madonna a Rialto, fatto in pietra d’Istria, recante l’iscrizione: PER LA IURISDICIOM DI BARBACAN.

250px-Calle_del_Paradiso.jpgUno degli esempi migliori è comunque in Calle del Paradiso vicino a Campo S. Maria Formosa.

Ed in questo campo, proprio alla base del campanile della chiesa appare questa scultura particolarmente inquietante.

imagesCA2IZ5D5.jpg

 

 

Patere e barbacani di Veneziaultima modifica: 2009-04-19T19:56:00+00:00da pierapanizzuti
Reposta per primo quest’articolo

7 Commenti

  • Ciao,anzitutto complimenti per il blog molto interessante.Sto facendo una ricerca sul”Pio Luogo della Pieta”’ di Venezia.Ne hai gia’ trattato precedentemente?Quando si parla di ”Ospedale”e di ”Pio luogo”si parla della stessa cosa?A quanto pare il mio antenato nato a Venezia nel 1693 e’cresciuto in questo istituto” Pio luogo della Pieta”.Ti sarei grato se potessi darmi qualche notizia.Ancora complimenti spero di venire presto a visitare LA SERENISSIMA.
    CIAO

  • DEvo ancora parlarne, e ti assicuro che prestissimo lo farò- Io immagino che si tratti dell’Istituto della Pietà, dove insegnò Vivaldi, il prete rosso, ma ora verificherò. Ti prometto che ti farò sapere quanto prima. Spero proprio che tu venga presto a Venezia, magari nei primi giorni di primavera, e possa guardarti intorno, ed andare a vedere i luoghi di cui ti ho raccontato, e sono cerrta che li troverai molto più affascinasnti del mio racconto. Ciao, Piera.

  • Piera ciao questa mattina sono andato a quardare il barbacane campione di pietra in calle della Madonna a Rialto (sai che ti seguo) se è esistito, adesso non esiste piu’.Essendo nato in questa calle al n.a.592 , e dove o vissuto i miei primi 6 anni, ti dico che per me questa è la calle con piu barbacani di tutta Venezia. Non fai cenno della grandiosa lastra tombale alta circa 2.30×1.30 incastonata nel muro del portego di S Simeon piccolo, nominata da tutti S.Simeon no me nimpasso non ti dico perchè, so che lo sai.Scusami per il tempo che ti rubo Luciano

  • Scusami se non ti ho risposto prima, ma in questo periodo ho avuto parecchio da fare.
    Mi spiace che tu non abbia trovato il barbacane campione, ma è proprio li, prospiciente la Riva del Vin . Per quanto riguarda la lastra non vedo l’ora di vederla!!! ti saluto con affetto ed è sempre un piacere per me comunicare con te. Ciao, PierA

  • Guarda bene la foto del barbacane (ingrandiscila) che è a sinistra del mio commento, lo vedi perchè è in pietra, e potrai decifrare la scritta!!! ciao ancora, Piera

  • grazie per farmi conoscere di piu la mia citta.grazie al tuo blog scopro posti mai notati.la prossima volta che vengo prestero piu attenzione anche ai nomi di calli e fondamenta.

  • sono arrivata a Venezia per un periodo di 1 anno con l’intenzione di perdermi per le calli, cosa che mi riesce molto bene, ed ho trovato angolo calle larga s.lorenzo e fond.ta s.severo una patera assai particolare, un gruppo di famiglia, al 5123 un arco gotico bellissimo. Inoltre, nella parallela borgoloco s.lorenzo due vere da pozzo magnifiche. Vale la pena il detour.

Lascia un commento