Lug 19, 2009 - Architettura, Chiese    8 Comments

La Chiesa ponte a Venezia

stefano.jpgLa chiesa di S. Stefano a Venezia è uno dei massimi esempi veneziani del gotico fiorito.
Venne edificata nel 1200 circa dagli Eremitani, seguaci di Agostino, e venne poi modificata nel 1374.

Questa chiesa fu spesso scenario di episodi di violenza ed omicidi, tanto che venne sconsacrata e riconsacrata per ben se volte nel corso dei secoli. L’imponente portale gotico è opera di Bartolomeo Bon.

Dopo la sua ultimazione, comunque, mantenne la tipica impostazione delle chiese trecentesche: tre ampie navali longitudinali, divise da capitelli policromi; le arcate ogivali slanciano la struttura in altezza ed aumentano la magnificenza dell’edificio.

Il soffitto presenta una magnifica struttura a chiglia di nave, sorretto da travi incise e da colonne di marmo di Verona.

All’ingresso si trova un maestoso cenatofio del Doge Francesco Morosini, che in realtà è sepolto nella chiesa dei Tolentini.

In sagrestia opere come l’Orazione dell’orto del Tintoretto, e la Vergine col Putto di Palma il vecchio.

Rio del Santissimo 1.jpgimagesCAY9CRZI.jpgE fu durante la ristrutturazione, nel 1374, che la chiesa venne ampliata, nonostante il Rio che scorreva li appresso: ecco che allora i veneziani non domi e ben decisi ad ingrandire la loro chiesa,  abituati a condividere lo spazio e la vita con la laguna, i rii, ed i canali idearono  l’unico caso del Presbiterio di una chiesa che è anche ponte su di un rio navigabile, che, proprio perchè passa sotto all’altare maggiore della Chiesa è chiamato Rio del Santissimo. Vedere per credere!

Accanto a questa straordinaria opera erano aggregati due conventi, uno di monaci ed uno di suore, illuminati da dua fantastici chiostri, e che ora ospitano l’ufficio delle imposte di Venezia, ma che possono essere visitati e gustati nella loro bellezza architettonica e storica.

campanile.jpgimagesCAE31ETA.jpgimagesCAB8K5PG.jpgoperag297.jpgimagesCAJ7WHGY.jpgEd eccoci ora al campanile di questa chiesa, che potremmo definire la torre di Pisa di Venezia. E’ di impianto romanico con cella  a tre archi e sovrastato da un tamburo ottogonale, è caratterizzato da un’eccentuata pendenza, che pur non presentando particolari rischi viene comunque continuamente monitorata.

 

La Chiesa ponte a Veneziaultima modifica: 2009-07-19T14:14:00+00:00da pierapanizzuti
Reposta per primo quest’articolo

8 Commenti

  • 200 metri mi sembra assai esagerato

  • non sapevo del rio sotto l’altare!solo a Venezia cose cosi’ particolari.L’ufficio delle Imposte l’ho visto molte volte,ci lavorava la mamma di una mia amica ha tanti angoli belli,sai che anche il campanile della chiesa dei Greci,vicino a Calle della Pietà è molto pendente?Il tuo blog è sempre bello!!!!!!!!

  • Carissima Angela, scusa se non ti ho risposto prima, ma ho avuto purtroppo dei problemi con il mio bassotto, che ora sta meglio, ma mi ha fatto passare due giorni di angoscia: spero bene!! comunque sia, io in quegli uffici ci andavo ogni giorno, e basta andare dalla calletta che si trova proprio parallela all’ingresso dell’Ufficio imposte ( in Campo S. Angelo) e vedere da dietro, ecco che ti appare il ponticello sotto l’abside: è fantastico, se ci pensi!”! Un abbraccio affettuoso, ciao, a presto spero, Piera

  • Venezia ha così tanti luoghi stupendi che neanche i veneziani li conoscono. Il rio sotto Santo Stefano è uno di miei preferiti – specialmente di notte quando si passa silenziosamente in mascareta e si possono vedere le stelle nello spazio fra l’altare e l’ufficio dell’entrate 🙂 (ps non sono veneziana).

  • Gentile signora,
    Vorrei chiederle se parlerà in futuro sulla chiesa di san Fantin o San Fantino.
    grazie

  • Grazie Francesco, sarà ora mio interesse occuparmi di questa chiesa…spero di risentirti presto e ti assicuro tutte le mie ricerche. Un saluto affettuso, ciao e spero a risentirti, Piera

  • Gentile Piera,
    Se posso esserti di aiuto con piacere e se vuoi confrontare i tuoi dati sulla chiesa, puoi scrivere alla mia email
    a presto
    Francesco

  • Sono veneziana di rialto ,ma vivo all`estero da piu` di 50`anni. Pero` di venezia mi ricordo moltissimo tanto che la potrei girare quasi tutta.
    Grazie per le preziose informazioni storiche che ci provvedi unite a tante belle foto. Mi dispiace pero` che della chiesa di San Stefano mi ricordo pocchissimo essendoci entrata una sola volta.
    Da Rialto dove abitavo dopo aver attraversato il ponte di Rialto,il campo san bortolomeo,il campo san salvador,il campo manin,e il campo san t`angelo arrivavo al campo san stefano con la sua fantastica chiesa che non sapendo il futuro ci sono entrata solo una volta e ben poco mi ricordo,ma l`esterno si` me lo ricordo benissimo. Ti ringrazio anche per riportarmi indietro con dei bellissimi ricordi della mia infanzia e gioventu`.
    Venezia e` il mio orgoglio nazionale e mi gonfio molto anche quando colgo l`occasione di menzionare la mia unica e bellissima citta`unica al mondo. saluti carissimi dall`australia.

Lascia un commento