Le Boche de Leon a Venezia

ricordo della congiura.jpgDal 1310, dopo la congiura di Baiamonte Tiepolo furono costruite a Venezia diverse Bocche di Leone  ( Boche de Leon) o Bocche per le denunce segrete (boche de le denuntie), simili alle nostre cassette postali, distribuite almeno una in ogni sestiere, vicino a collocazioni della Magistratura, a Palazzo Ducale o  alle chiese, e servivano a raccogliere notizie, delazioni o segnalazioni contro coloro che si macchiavano dei crimini più vari.

Si chiamavano così perche attorno alla fessura creata per “impostare” i fogli con le denunce scritte veniva scolpita l’immagine di un muso di leone, dall’espressione spaventosa e truce.

Solo i Capi del Sestiere potevano accedere al retro del muro dove erano poste le varie cassette, le cui chiavi venivano tenute dai Magistrati, ed ognuna di esse raccoglieva le delazioni per un tipo diverso di reato: dalle accuse di evasione delle tasse, a quelle che   riguardavano i bestemmiatori, e varie altre.

Consiglio dei dieci 1.jpgb11salabussola.jpgBocca di Leone sul muro della chiesa alle Zattere.jpgBocca di leone per le tasse a Venezia.jpgMolto spesso si trattava di delazioni prive di ogni fondamento, dovute all’invidia o all’odio di una persona verso l’altra, altre volte invece queste segnalazioni salvarono anche la stessa sicurezza della Serenissima.

I Savi dei Dieci e i Consiglieri dei Dieci accettavano le denunce anonime solo se si trattava di affari di Stato, con l’approvazione dei cinque sesti dei votanti.

Non era però così facile, come si può pensare, il consiglio dei dieci.jpgaccusare qualcuno. Nel 1387 il Consiglio dei Dieci ordinava che le accuse anonime inviate tramite lettera, senza firma dell’accusatore e senza attendibili testimoni d’accusa sulle circostanze segnalate, dovevano essere bruciate senza tenerne minimamente conto.

Nel 1542 fu decretata una legge che stabiliva l’accettazione delle denunce  solo se venivano citati almeno tre testimoni presenti  al fatto.

Anticamera Consiglio dei 10 Boca de Leon Palazzo Ducale.jpgSan%20Martino%20bocca.jpgPalazzo Ducale loggia orientale bocca de leon.pngIl Consiglio dei Dieci applicava con scrupolosità la legge stabilita dagli Avogadri dello Stato.Era necessario indagare scrupolosamente per stabilire la verità, con giustizia e chiarezza, non giudicare nessuno in base ai sospetti, ma ricercare le prove concretamente, ed alla fine pronunciare una sentenza pietosa.

Palazzo Ducale 4.jpg250px-Venice_-_St__Martin%27s_Church.jpg250px-Venezia_-_Chiesa_di_S_Mois%C3%A8.jpgPalazzo Ducale 3.jpgS. Maria della Visitazione.jpgPalazzo Ducale.jpgTutt’ora si  possono ammirare, per la loro spettacolarità a Palazzo Ducale, sul muro della chiesa di S. Maria della Visitazione alle Zattere, sulla Chiesa di S. Martino a Castello,  e quella di S. Moisè a San Marco.

I delatori, come dappertutto cercavano di ottenere vendette o vantaggi rispetto a qualche rivale, ma la saggezza e la coerenza di uno Stato che faceva della giustizia uno sei suoi cardini (basta vedere tutte le statue che la raffigurano) era garanzia per i cittadini della Serenissima che si sentivano tutelati, e che vantavano con orgoglio il loro essere figli della Repubblica di Venezia.

Le Boche de Leon a Veneziaultima modifica: 2011-06-13T15:06:09+00:00da pierapanizzuti
Reposta per primo quest’articolo

7 Commenti

  • Piera ciao interessante e brava,quelle della chiesa della Visitazione e di S.Martino le conosco mentre quella di S Moise’ no. Quindi questa mattina sono andato a cercarla,ma non lo trovata.Quando ai un po di tempo mi potresti indicare piu specificamente dove la trovo? Grazie luciano

  • Ciao Luciano! sono stata via per alcuni giorni per problemi di salute. la bocca de Leon è proprio vicino alla chiesa di S. Moisè, vedrai che la trovi! Un saluto affettuoso ciao, Piera. spero di sentirti presto. Ho avuto qualche problema in questi giorni, ma passerà tutto!!! un saluto affettuoso, e buona salute a te e a me, almeno me la auguro e a maggior ragione auguro la salute a te!!!!con affetto, Piera

  • Ciao Piera, in settembre quando torno a Venezia le trovo tutte, vorrei fotografare tutte le bocche de Leon che sono rimaste ai posti originali. Finora ho visto e fotografato solo quella nel palazzo Ducale che insieme alle altre due ormai mancanti era per quelli che lavoravano ed avevano accesso al palazzo Ducale.

  • Cara Emilia, è una ricerca bellissima ed eccitante, come tanti altri particolari: Venezia è una miniera quasi inesauribile di sorpresa. Un saluto affettuoso, Piera

  • Molto interessante, sarebbe bello fotografarle tutte e farne una galleria, se ho tempo magari lo faccio, o forse si potrebbe fare uno sforzo tutti assieme..

  • In questi giorni farò un giro alla “caccia” delle bocche di leon per la mia prossima pubblicazione, se ne trovo altre sarò ben lieto di passarvi le fotografie. Bellissimo sito, complimenti.

  • Buongiorno,

    Non ho mai visto a Venezia due ( quella di sinistra e quella di destra ) delle bocche di leon, le cui imagini si trovano sotto la frase che commincia con ” Nel 1542…”

    Mi può dire dove si possono trovare ?

    In anticipo grazie

Lascia un commento